Gentili soci,

ci avviciniamo alla data del Congresso del 18 Marzo e con molta emozione mi accingo a scrivere queste poche righe. La relazione di fine mandato è esattamente questa qui. Non troverete nessun numero di celebrazione o un elenco di attività. Tutto quel che è stato fatto è sotto gli occhi di tutti. Basta entrare sul sito per capire cosa è accaduto. Basta aprire i file congressuali e leggere i documenti per trovare i numeri.

Perché si, lo ammetto, in questo mandato abbiamo letteralmente dato i numeri.

Sono stati due anni e mezzo ricchissimi di esperienze molto forti per tutto il Consiglio Direttivo che a volte è andato in sofferenza, ma più spesso ha operato in vero stato di flow, con la massima espressione delle competenze di ognuno, espresse in situazioni sfidanti e complesse, conciliando lavoro, vita privata e Associazione. Non saprei in che categoria inserire Aicp, non è vita privata e non è lavoro. Cos’è per tanti di noi allora?

Domenica prossima ho proprio il desiderio di guardarvi negli occhi per uno scambio di energia, per comprendere se ci muove lo stesso calore, che magari mi aiuterà a sciogliere questo nodo che ho in gola e che mentre vi scrivo pulsa e mi avverte di dirvi che ho ancora bisogno di voi.

Come tutti sapete abbiamo perso la nostra cara Vice Presidente Emanuela Del Pianto; domenica sarà la prima e ultima più importante occasione di incontro di “questo” CD con i soci, in cui Manu non sarà fisicamente presente. Non vedremo il suo sorriso ammiccante, gli occhi brillanti e la sua sagace ironia che, mista alla sapienza, hanno fatto di lei una persona speciale per me e per molti di voi che l’ hanno conosciuta.

Che fortuna averla incontrata!  Che onore per me essere stata una sua amica intima e sentire che lei faceva parte della mia vera famiglia. Che fortuna per Aicp aver avuto il contributo di una grande coach, scrittrice, donna, mentore, musa di tante persone che la ritengono tale.

Credetemi sulla parola se vi dico che un pezzo di Aicp è stata la sua famiglia e già solo per questo miracolo, per me personalmente, è valsa la pena di spendere molte energie e tempo per rappresentare e guidare la nostra Comunità in questi due indimenticabili anni e mezzo.

Quindi nessun numero qui tra queste righe, solo sentimenti espressi senza pudore.

La mia gratitudine va ai soci attivi nei Coaching Club, nelle Comunità di Pratica, nelle Task Force, ai Responsabili dei CC e ai loro vice.

Un enorme grazie al mio caro CD e ai vice, ai CD che ci hanno preceduti ed un augurio fantastico ai coraggiosi nuovi candidati del prossimo Consiglio Direttivo e al futuro Presidente, che porta con se continuità e nel contempo innovazione ed energia. Leggete i documenti congressuali, Aicp è di tutti noi.

Concludo dicendo che, anche se ho un pò di magone, sono felice di tornare socia attiva del mio coaching club e godermi con voi l’ Associazione che ho sempre desiderato.

Vi abbraccio!

Maria Teresa Arcidiaco, Presidente AICP – Roma 13 Marzo 2018

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*