WEBINAR formativo: Riconoscere e attivare le intelligenze multiple nella sessione di Coaching (un approccio neuroscientifico-pratico)

Home/WEBINAR formativo: Riconoscere e attivare le intelligenze multiple nella sessione di Coaching (un approccio neuroscientifico-pratico)

WEBINAR formativo: Riconoscere e attivare le intelligenze multiple nella sessione di Coaching (un approccio neuroscientifico-pratico)

31mar17:3019:00WEBINAR formativo: Riconoscere e attivare le intelligenze multiple nella sessione di Coaching (un approccio neuroscientifico-pratico)

Dettagli Evento

Docente e relatore: Mauro Cavosi

Ingegnere gestionale, consulente informatico per oltre 20 anni in aziende multinazionali, specializzato
in supporto alle decisioni e business intelligence. Mi sono avvicinato al Coaching per interesse personale
e per riuscire a sostenere i membri dei miei team di progetto; è sbocciata una passione che dal 2018
è diventata la mia professione.

Obiettivi del Webinar

Le neuroscienze sono un filone di conoscenza molto promettente per i coach. Spesso però le conoscenze teoriche non trovano un’applicazione pratica nelle sessioni di coaching. (per es. come mi aiuta sapere se in un dato momento della sessione viene prodotto nel mio coachee l’ormone X o Y? Come mi comporto a riguardo?)
Lo scopo del webinar è di far conoscere una metodologia di coaching chiamata mBraining estremamente pratica, adatta al superamento di conflitti decisionali interni, basata sull’allineamento delle menti ed intelligenze interne (mente cognitiva, razionale, emotiva, istintiva, viscerale)
In particolare, si porta l’attenzione sui seguenti sotto obiettivi:

  • Capire il funzionamento e gioco interno tra le diverse “menti/intelligenze”
  • calibrare il linguaggio (verbale e non verbale) del coachee che rimanda ad una particolare “mente/intelligenza”
  • Capire gli effetti della respirazione bilanciata sul nostro organismo. Perché a volte attività semplici come “respirare” siano la soluzione vincente. Cosa fare quando non funzionano.
  • Attuare pratiche di allineamento delle “menti/intelligenze” con linguaggio mirato e respirazione bilanciata.

Contenuti

  1. Il concetto di mente/intelligenza (teoria)
  2. Le evidenze scientifiche, riferimenti bibliografici (teoria)
  3. La calibrazione del linguaggio del coaching che rimanda ad una specifica mente (pratica)
  4. Le competenze primarie di ogni mente (teoria)
  5. I conflitti interni e gli ostacoli all’integrazione delle menti (teoria)
  6. Gli effetti della respirazione bilanciata (pratica) sul sistema nervoso autonomo (teoria)
  7. Il linguaggio del coach per il superamento dei conflitti interni del coachee. (teoria/pratica)
  8. L’integrazione delle tre menti come stato decisionale ottimale: ogni mente si occupi del proprio ambito di competenza, cooperando “in team” (teoria, pratica)

Il webinar intende dare una chiave di lettura del linguaggio, della fisiologia e dei comportamenti del coachee alla luce delle più recenti scoperte nell’ambito delle neuroscienze. Non si tratta di un webinar per disquisire aspetti medici o scientifici (non sono un neurochirurgo) ma piuttosto per aiutare a capire “cosa sta succedendo” nel coachee se utilizza un particolar tipo di linguaggio e “come fare a” supportarlo nel caso i cui si ritrovi “bloccato” in un conflitto interno.
Ogni coach poi è libero di approfondire la tematica creando i collegamenti con la propria pratica esperienza e metodologia.

Strumenti

Webinar interattivo (domande e risposte) con brevi esercitazioni esemplificative.
70% teoria, 30% interazione (domande e risposte, brevi esercizi)
Può far comodo avere carte e penna sotto mano.

Per iscriversi e partecipare al webinar è necessario essere in regola con l’iscrizione ad AICP per l’anno sociale 2020.

Clicca qui per il link all’iscrizione al webinar

Le iscrizioni chiuderanno il 30 marzo 2020.

 

Tempo

(Martedì) 17:30 - 19:00

Organizzatore

Associazione Italiana Coach Professionisti

Formazioneformazione@associazioneitalianacoach.com

Learn More

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in cima